Premiazione 71a Coppa San Sabino
Ciclismo

71a coppa San Sabino – La Gara

Tsarenko batte i 64 corridori classificati all'arrivo su 90 partenti
scrivi un commento 86

L’ucraino Kirilo Tsarenko della Gallina Ecotek Lucchini Colombo si aggiudica in volata la 71^ edizione della Coppa San Sabino – 20^ Medaglia d’Oro San Sabino – 36° Gran Premio d’Estate, organizzata dal G.S. Patruno con il patrocinio del Comune di Canosa di Puglia e della Regione Puglia sotto l’egida del CONI e della Federazione Ciclistica Italiana riservata alle categorie Elite e Under 23. Tsarenko, dopo tre ore di corsa e 134,1 km percorsi, precede sul traguardo Lorenzo Cataldo della Gragnano Sporting Club e Francesco Carollo della MG K.VIS Colors for Peace VPM. Il titolo di campione regionale FCI Puglia se lo aggiudica Francesco Binetti della Pro GI.T. Racing Team giunto quindicesimo sulla linea di arrivo.

“Sono giornate difficili per me a casa, penso al ciclismo ma anche alla mia famiglia in Ucraina e a loro dedico questa vittoria. – questa la dedica di Kirilo Tsarenko sulla linea del traguardo dopo essersi aggiudicato la gara – Gli ultimi due giri sono stati abbastanza duri perché in tanti volevano vincere questa corsa e abbiamo spinto al massimo. Sono riuscito a prendere l’allungo giusto e sono stato fortunato ad arrivare primo sul traguardo.”

Gara tranquilla sino al completamento del terzo giro con il gruppo compatto che studia le caratteristiche del percorso. Al passaggio del giro successivo 18 corridori staccano il gruppo di 1’30” in una fuga alimentata da cinque ragazzi della Gallina Ecotek e tre della Campania Imballaggi.

Una brutta caduta all’ingresso nell’abitato di Canosa, occorsa ad un corridore della Pro GI.T. Racing Team, richiede l’intervento immediato dei sanitari ed il successivo trasferimento in ospedale ad Andria dove il ragazzo resterà ricoverato a causa di alcune fratture riportate nell’incidente. La gara viene rallentata per consentire i soccorsi mantenendo le posizioni ed i distacchi acquisiti.

Al passaggio del quinto giro i corridori in fuga vedono il vantaggio ridotto a 55” che diventano 22” al passaggio del sesto giro con i ragazzi della Gallina Ecotek a scandire il ritmo nel gruppo degli inseguitori. Al passaggio del settimo giro il distacco si riduce a 12” ed è il preludio ad un finale di corsa tiratissimo. Nel corso dell’ottavo giro il gruppo degli inseguitori raggiunge i fuggitivi ma senza soluzione di continuità parte un’altra fuga che vede protagonisti il marocchino Imad Sekkak della Velo Racing Palazzago, Lorenzo Cataldo della Gragnano Sporting Club, Francesco Carollo della MG K.VIS Colors for Peace VPM e l’ucraino Kirilo Tsarenko della Gallina Ecotek Lucchini Colombo.

È la fuga per la vittoria con i quattro che allungano sul gruppo sino a 15” poi ridottisi nel corso dell’ultimo giro. A tre chilometri dall’arrivo Tsarenko parte in solitaria e manterrà la prima posizione sino all’arrivo a braccia alzate sulla linea del traguardo. 64 i corridori classificati all’arrivo sui 90 partenti sono i numeri di una gara ancora una volta organizzata con certosina dedizione dal G.S. Patruno con in testa il patron Sabino ed il figlio Cosimo che ancora una volta hanno regalato a Canosa un parterre di concorrenti di assoluto rilievo. Corridori di cui sentiremo parlare nei prossimi anni a livello professionistico.

Al termine della corsa la premiazione per i primi dieci classificati officiata dagli organizzatori con la partecipazione del Sindaco di Canosa, Vito Malcangio, dell’Assessora allo Sport Antonietta Cristiani, del consigliere regionale Francesco Ventola, di don Felice Bacco e don Nicola Caputo parroci della Basilica ConCattedrale di San Sabino.

martedì 2 Agosto 2022

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti