Amministrative 2022

Giuseppe Conte a sostegno di Morra: “Voto necessario per dare continuità al buono fatto fino ad ora”

La Redazione
L'ex premier Giuseppe Conte e Roberto Morra
E' terminato verso mezzogiorno il comizio tenuto oggi in Piazza Vittorio Veneto dal candidato sindaco, Roberto Morra, che ha ospitato l'ex Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.
scrivi un commento 41

Una visita tanto attesa quanto desiderata, nonostante la pioggia che comunque non ha fermato i numerosi cittadini accorsi. E’ terminato all’incirca alle ore 12,00 il comizio in Piazza Vittorio Veneto del candidato sindaco, Roberto Morra, che assieme alla sua maggioranza, ha avuto modo di ospitare l’ex Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Tanto l’entusiasmo fra militanti del partito pentastellato o semplici curiosi e simpatizzanti che hanno voluto ascoltare le parole dell’ex premier da sempre molto amato dagli italiani. Arrivato puntuale alle 10,30, Conte è stato subito preso d’assalto dai canosini fra strette di mano, selfie e giornalisti accorsi nella cittadina ofantina, a pochi giorni dalla tornata elettorale in programma domenica 12 giugno.

Ad affiancare Conte nalla sua prima visita ufficiale della città di Diomede, l’attuale primo cittadino, Morra, assieme al quale poi il leader del M5S si è diretto verso la piazza dove ad attenderlo vi era gran parte dei cittadini. Dopo le interviste di rito, la parola è passata a Morra il quale ha illustrato quanto fatto nei cinque anni di amministrazione con riferimenti ai 25 milioni di finanziamenti ricevuti, ai 14 km di strade cittadine asfaltate e a come, con il M5S al governo della città, il clientelismo e i favoritismi siano stati messi da parte con onestà e trasparenza, principi cardini dell’azione politica ed amministrativa quotidiana. Immancabile il riferimento al Pnrr in quanto soldi stanziati dall’Europa che l’ex presidente del Consiglio è riuscito a far destinare all’Italia e con i quali, in base ai progetti presentanti e finanziati, a Canosa sarà possibile rigenerare fra le altre cose anche la Villa Comunale.

Sulla stessa linea d’onda, Conte, che ha rimarcato quanto bene abbia fatto alla città il governo a guida pentastellata, riportando alla memoria dei cittadini la complessa situazione generale a livello politico ed economico attuale e in particolare degli ultimi 2 anni di pandemia. Il suo discorso, oltre che sull’analisi delle problematiche locali, si è incentrato anche su quelle nazionali che di conseguenza influiscono su realtà più piccole, come quella di Canosa. "Sono poche le cittadine, soprattutto al Sud, che riescono ad investire: 25 milioni di euro non sono pochi – sottolinea Conte – significa che a differenza di altre città dove vi sono stati dei buchi di bilancio e adesso è tutto bloccato, qui invece si è speso bene tenendo in ordine i conti del Comune. Credetemi – prosegue – non sono un ragioniere; del resto se avessi fatto tale mestiere durante la pandemia ci saremmo trovati in una situazione pessima. Adesso arriveranno i soldi del Pnrr, sono soldi che vi siete meritati cari canosini con i sacrifici di oltre due anni, avete affrontato difficoltà economiche e sociali. E questi soldi vanno spesi bene, per questo occorre qualcuno che, come Roberto, abbia qualità e capacità per spenderli e bisogna continuare a lavorare per abbellire questa cittadina facendo anche uno scatto in più se necessario”.

"Occorre lavorare per costituire comunità energetiche – continua l'ex premier – che diventino produttrici di energia elettrica ma bisogna farlo in modo strutturale. Dobbiamo smetterla di continuare a consumare suolo, abbiamo costruito tanto ma adesso dobbiamo operare una rigenerazione urbana valorizzando ancora di più il nostro patrimonio urbano. Noi lo abbiamo fatto anche con il superbonus che addirittura l’Europa ha riconosciuto e apprezzato. Questo è un voto che deve dare continuità a quanto di buono ha fatto Roberto Morra. Vi invito a volervi bene e a votarlo, adesso c’è anche l’apporto del Partito Democratico e ciò vuol dire che c’è stato l’apprezzamento ed il dialogo ed oggi questo progetto politico, alla luce di quello che è stato, si rafforza. Vi è quindi un qualcosa di credibile, serio, concreto affinchè si possa migliorare la vostra qualità di vita. Ci presenteremo alle elezioni comunali con solo due liste che significa quindi un numero limitato di candidati. Ho visto anche le liste delle altre coalizioni: ci sono in tutto decine di liste, riempite di candidati che non saranno eletti. Lo si fa per sottrarre voti, per compromettere la riconferma di Roberto Morra. Il voto può essere un favore, ma a voi stessi, non al conoscente ed al parente o all’amico di famiglia che soprattutto in questo periodo spuntano a destra e a sinistra come funghi"

“Anche a livello nazionale – conclude il premier dei 5 stelle – quel voto pesa, soprattutto per le nostre battaglie perché un livello di giustizia sociale lo garantiremo sempre. Adesso stanno attaccando il reddito di cittadinanza ma gli esponenti politici che lo fanno non conoscono la povertà, non sono in mezzo a voi a parlare con chi non riesce ad arrivare a fine mese. Occorre introdurre il salario minimo, siamo il fanalino di coda in Europa ma se voterete M5S, ci rafforzerete nelle nostre battaglie".

giovedì 9 Giugno 2022

(modifica il 1 Luglio 2022, 10:33)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti