Sanità

Covid, aggiornamento delle indicazioni per l’accesso nelle strutture ospedaliere

La Redazione
Accesso reparto ospedale
Aggiornate le linee guida per l'accesso in sicurezza alle strutture ospedaliere delle persone destinate al ricovero in base all'attuale livello di circolazione del virus SARS-CoV-2 e delle sue varianti
scrivi un commento 16

Persone da ricoverare

Prima dell’accesso in ospedale è previsto un tampone molecolare o antigenico rapido, tranne nei casi di oggettiva impossibilità dovuta all'urgenza.

La persona asintomatica che risulta guarita da Covid da meno di 120 giorni non deve essere sottoposta al test e può accedere direttamente al ricovero.
Se, invece, è guarita da più di 120 giorni o non ha mai contratto l’infezione si sottopone a un test antigenico rapido o molecolare; per i ricoveri in elezione, l’accertamento può essere eseguito nelle 72 ore precedenti l’accesso nella struttura.

Ai soggetti sintomatici con sintomi respiratori riconducibili all’infezione da SARS-CoV-2 deve essere eseguito un test antigenico o molecolare.
In caso di esito negativo o inadeguato al test antigenico rapido deve essere eseguito un test molecolare.
In caso di esito positivo, la struttura gestirà il caso confermato.

Accompagnatori

Possono accedere anche gli accompagnatori di pazienti non positivi al Covid, presentando Green pass base. La Certificazione verde non è necessaria per chi accompagna persone con disabilità grave (legge 104/1992 art. 3 comma 3).

lunedì 6 Giugno 2022

(modifica il 1 Luglio 2022, 10:33)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti